All dressed up with nowhere to go

—All dressed up with nowhere to go

Giorgia Nardin

Lecture-demonstration – in tandem con Uovo e Romaeuropa

durata 35'

Triennale di Milano

23 marzo ore 19.45

Partendo dall’immaginario di Hieronymus Bosch, la ricerca coreografica della Nardin si interroga sull’ambiguo rapporto tra bellezza e brutalità.


Giorgia Nardin è una giovanissima coreografa e performer che, insieme a Amy Bell – danzatrice e coreografa con base a Londra – e Marco D’Agostin, si sta affermando come una delle realtà più interessanti della nuova scena italiana. Nella loro nuova produzione All dressed up with nowhere to go, della quale presentano a Uovo una lecture-demonstration, la ricerca coreografica della Nardin si interroga, partendo dall’immaginario di Hieronymus Bosch, dalle sue creature bestiali e mostruose, dalla rappresentazione fantastica di soggetti tragici, dalla violenza delle sue immagini sull’ambiguo rapporto tra bellezza e brutalità.

di – Giorgia Nardin con – Giorgia Nardin, Amy Bell, Marco D’Agostin editing musicale e ambienti sonori – Tommaso Machiori moderatrice – Giulia Galvan progetto sostenuto da – CSC Centro per la Scena Contemporanea – Bassano del Grappa e Graner / Mercat de les Flors Barcelona progetto sviluppato come parte di – Choreoroam Europe 2012.

© Alice Brazzit

© Alice Brazzit

© Alice Brazzit

© Alice Brazzit

© Alice Brazzit